Ultima modifica: 1 Novembre 2018

PROGETTO PROTEZIONE CIVILE

Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile

S. MARCO”

                                                    

 

Anno scolastico 2018/2019

Vivere la Protezione Civile

 

Introduzione
L’esigenza di creare un Progetto in stretta collaborazione con la Scuola nasce dalla volontà di attuare  un percorso formativo per promuovere la maturazione di una cultura della Protezione Civile, intesa in senso lato, sia come cultura della previsione e della prevenzione, sia come cultura del rischio e dell’emergenza. 

Finalità

  • Portare la conoscenza del sistema di Protezione Civile nazionale all’interno del settore scolastico.
  • Produrre negli alunni e nei docenti una maggiore coscienza dei concetti di rischio, vulnerabilità, auto protezione, prevenzione e soccorso quali manifestazioni di cittadinanza attiva e consapevole.
  • Formare futuri cittadini ad una maggiore sensibilità alle problematiche della sicurezza ed in particolare alle attività svolte dalle strutture di soccorso e Protezione Civile.
  • Far acquisire ai bambini la necessità di seguire in modo preciso e pronto determinate indicazioni operative.

Obiettivi Educativo –Didattici

  • Riconoscere i ruoli e le competenze nel sistema di Protezione civile.
  • Favorire la comprensione dell’importanza delle attività preventive.
  • Suscitare nel bambino la consapevolezza del pericolo: terremoto, incendio, alluvione… In casa, all’aperto, a scuola.
  • Favorire la consapevolezza di comportamenti sicuri per sé e per gli altri.
  • Agire con maggiore consapevolezza in situazioni critiche, sviluppando una maggiore capacità di controllo degli stati emotivi.
  • Conseguire le abilità necessarie per superare le situazioni di emergenza.
  • Far riflettere sull’importanza delle attività svolte a favore della prevenzione e protezione dei cittadini e dell’ambiente.

Spazi utilizzabili
Aula o salone -giardino esterno

Tempi
I tempi di realizzazione del progetto vanno dal mese di novembre 2018 al mese di maggio 2019. Saranno presi contatti con gli Insegnanti e la Dirigente Scolastica per stabilire il programma delle attività e renderlo il più possibile adatto alle esigenze delle classi.

Strumenti
Presentazione in ppt- Fotografie –filmati – giochi  e materiali cartacei e multimediali del Gruppo 

Costi
L’adesione al progetto è completamente gratuita.

Al progetto partecipano

  • I bambini delle classi 5° delle scuole Primarie con i loro insegnanti.
  • I volontari del Gruppo Comunale Protezione Civile S. Marco di Casaletto Ceredano.

Ipotesi di lavoro
Contenuti primo incontro: presentazione ai bambini dei volontari  e del sistema di  protezione civile: chi sono, cosa fanno, che strumenti usano. Sensibilizzazione e formazione dei bambini sui diversi rischi dell’ambiente ed i relativi comportamenti di auto protezione da adottare. Conoscenza dei segnali di sicurezza.
Contenuti secondo incontro:i campi di protezione Civile in caso di emergenza

Metodologie possibili
Interazione continua con gli alunni attraverso la conversazione e lo scambio di opinioni

  • Lavori di gruppo o in coppie
  • Simulazioni(evacuazioni, come fare una chiamata di emergenza,…).
  • Giochi di ruolo
  • Racconti di esperienze sul campo.
  • Visione commentata di filmati inerenti l’ambiente, il volontariato, la Protezione Civile…
  • Gioco gigante per la Scuola primaria sui rischi del territorio
  • Lapbook di Protezione Civile

                                                     

 

Valutazione/autovalutazione

  • partecipazione;
  • individuazione delle capacità di comprendere le varie fasi dell’esperienza vissuta attraverso le simulazioni e i giochi
  • questionari di gradimento dei docenti e dei bambini

Documentazione

  • Lavori svolti dai bambini sul percorso proposto
  • Materiale fotografico e filmato.

Conclusione
Questo progetto è finalizzato alla formazione negli insegnanti, nei ragazzi e tramite essi nelle famiglie,di una nuova e diversa acquisizione di nozioni indispensabili per la sicurezza personale e collettiva e dell’assunzione di comportamenti corretti e ispirati alla solidarietà.

Riteniamo necessario suggerire che dopo gli ultimi eventi naturali, talvolta catastrofici, che hanno visto coinvolte diverse realtà in tutto il Mondo, è importante che la scuola diventi il primo canale di informazione ed evoluzione di quello che è l’argomento di protezione civile.

 

Notte in tenda con la Protezione Civile”

Tutte le iniziative proposte, sia in classe sia all’esterno, sono rivolte alla diffusione della cultura della sicurezza, della solidarietà, del rispetto, della cittadinanza attiva, del senso civico e alla conoscenza dei rischi presenti sul territorio. Il bambino è il vero protagonista del sistema e, se informato, è in grado di tutelare se stesso e gli altri. La conoscenza è la prima azione ed è per questo fondamentale investire sempre maggiori risorse verso i nostri giovani.

Per questo motivo i volontari del Gruppo Comunale “San Marco” vogliono organizzare la seconda notte in tenda, che ha come obiettivo avvicinare i bambini al mondo del volontariato, alle tematiche sulla sicurezza e alla prevenzione dei rischi. Questa attività verrà realizzata come l’anno scorso al termine del Progetto “Vivere la Protezione Civile”, che il Gruppo svolge all’interno dell’Istituto Comprensivo “E. Fermi”di Montodine.

Una notte sarà realizzata a Ripalta Cremasca e riguarderà le classi quinte della Scuola Primaria di Ripalta Cremasca e Casaletto Ceredano, l’altro mini campo verrà allestito a Montodine per le classi quinte di Montodine e Credera. Alla realizzazione della notte in tenda contribuiranno:i volontari del Gruppo Comunale “San Marco” di Casaletto Ceredano, la Cri, e i Comuni di Ripalta Cremasca, Casaletto Ceredano e Montodine, che provvederanno alla colazione per tutti. Lo svolgimento del campo con ragazzi di un altro paese permetterà inoltre di fare nuove amicizie e di collaborare con persone nuove, come può succedere nelle vere emergenze.

Avendo l’iniziativa come obiettivo la promozione della cultura di Protezione civile, sia come cultura della previsione e della prevenzione, sia come cultura del rischio e dell’emergenza abbiamo pensato di coinvolgere non solo i ragazzi ma anche i genitori in un’ottica di cittadinanza attiva. I genitori potranno contribuire al progetto attraverso delle donazioni per l’acquisto di materiale utile alla realizzazione della notte in tenda (tenda, brandine) o aiutando i volontari nell’allestimento del piccolo campo.

PROGRAMMA

Venerdì  Pomeriggio

  1. Allestimento tendopoli a cura dei Volontari e dei genitori disponibili
  • tende per il pernottamento bambini
  • tenda per alloggiamento volontari
  • gazebo per segreteria
  1. Schieramento dei mezzi e delle attrezzature
  2. Allestimento schermo per proiezione e predisposizione impianto di amplificazione.

Ore 17.30 Apertura dell’evento

Apertura della segreteria del campo e registrazione dei bambini che pernotteranno in tenda.

Spiegazione ai ragazzi di come si svolgerà il campo e giochi per conoscersi.

Ore 18.00 Attività divulgative a cura dei volontari di Protezione Civile

  • Coinvolgimento dei bambini in giochi appositamente studiati per promuovere la conoscenza delle attività della Protezione Civile e per insegnare le norme di comportamento in caso di calamità o emergenza. (Es. Caccial al tesoro della sicurezza)

Visita e spiegazione sull’uso dei mezzi e delle attrezzature di Protezione Civile.

Ore 20.00 Cena

Al sacco nel giardino

Ore 21.00-22 Attività a cura dei volontari della CRI

Ore 22.00-23.00

Attività informative (con utilizzo di video e fotografie) a cura dei Volontari della Protezione Civile o giochi

Chiusura dei cancelli. Riposo notturno dei bambini. Inizio turni di controllo da parte dei Volontari    fino al mattino.

 

Sabato mattina

  • Ore 8.30 ~ 9.30 Sveglia e colazione.
  • Ore 9.30-10.30 Debrifing finale con consegna attestati ai bambini e alle classi
  • Ore 10.30-11.00 Affidamento dei bambini ai genitori.
  • Ore 11.00 ~ 12.30 Smontaggio tendopoli.

“Si comporterà da uomo chi, trovandosi in mezzo ai pericoli non getterà allo sbaraglio le sue virtù, ma utilizzando l’intelletto e le conoscenze saprà giustamente affrontare le avversità”.                                                                                                                   Seneca.

 

 

CONTATTI: Via Marconi 22 – 26010 Casaletto Ceredano (CR)

Tel.0373262305 cell.3476858887 – 329260648 fax. 0373262112

 

 

 

 

Anno scolastico 2017/2018

I volontari del Gruppo Comunale “San Marco” hanno organizzato e realizzato una notte in tenda, che ha avuto come obiettivo avvicinare i bambini al mondo del volontariato, alle tematiche sulla sicurezza e alla prevenzione dei rischi. Questa attività fa parte del Progetto “Vivere la Protezione Civile” che il Gruppo svolge all’interno dell’Istituto Comprensivo “E. Fermi”di Montodine.

Tutte le iniziative proposte, sia in classe sia all’esterno, sono rivolte alla diffusione della cultura della sicurezza, della solidarietà, del rispetto, della cittadinanza attiva, del senso civico e alla conoscenza dei rischi presenti sul territorio. Il bambino è il vero protagonista del sistema e, se informato, è in grado di tutelare se stesso e gli altri. La conoscenza è la prima azione ed è per questo fondamentale investire sempre maggiori risorse verso i nostri giovani.

La manifestazione è stata svolta quest’anno con la  classe 5^A della Scuola Primaria di Ripalta Cremasca. Alla realizzazione della notte in tenda hanno contribuito i volontari del Gruppo Comunale “San Marco” di Casaletto Ceredano, la Cri di Crema, il Comune di Ripalta Cremasca.

PROGRAMMA

Venerdì 18 maggio 2018

Pomeriggio

  1. Allestimento tendopoli a cura dei Volontari

Ore 17.30 Apertura dell’evento

  • Apertura della segreteria del campo e registrazione dei bambini che pernotteranno in tenda.
  • Spiegazione ai ragazzi di come si svolgerà il campo e regole fondamentali di convivenza.

Ore 18.00 Attività divulgative a cura dei volontari di Protezione Civile

  • Coinvolgimento dei bambini in giochi appositamente studiati per promuovere la conoscenza delle attività della Protezione Civile e per insegnare le norme di comportamento in caso di calamità o emergenza. (Ex. caccia al tesoro con prove di abilità)
  • Visita e spiegazione sull’uso dei mezzi e delle attrezzature di Protezione Civile.

Ore 20.00 Cena

  • Al sacco nel giardino e gioco libero

Ore 21.00-22 Attività a cura dei volontari della CRI

Ore 22.00-23.00

  • Attività informative (con utilizzo di video e fotografie) a cura dei Volontari della Protezione Civile
  • Chiusura dei cancelli.
  • Riposo notturno dei bambini.
  • Inizio turni di controllo da parte dei Volontari fino al mattino.

Sabato 19 maggio 2018

  • Ore 8.30 ~ 9.30 Sveglia e colazione.
  • Ore 9.30-10.30 Debrifing finale con consegna attestati ai bambini
  • Ore 10.30-11.00 Affidamento dei bambini ai genitori.
  • Ore 11.00 ~ 12.30 Smontaggio tendopoli.

 

Vivere la protezione civile

 

 ECCO LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO NELLA: 

 

  • Scuola Secondaria di Primo Grado di Credera con la  realizzazione di un Lapbook di Protezione Civile (mappa concettuale interattiva tridimensionale) sui seguenti argomenti:
  • Le componenti del Servizio Nazionale di Protezione Civile e i loro compiti
  • I rischi naturali e i comportamenti da attuare in caso di emergenza
  • Il volontariato in Protezione Civile

Il Lapbook è stato realizzato in gruppi e rimarrà ai ragazzi che lo potranno utilizzare in classe con i docenti per ulteriori approfondimenti o potrà essere portato a casa diventando un mezzo di conoscenza anche per tutta la famiglia.

         

 

  • Scuola Secondaria di  Primo Grado di Montodine e Ripalta Cremasca con la realizzazione del Piano di classe per le emergenze:

I Ragazzi suddivisi in gruppi hanno realizzato un piano di classe per le emergenze così costituito:

  • Censimento e raccolta dati
  • Pericolosità della classe
  • Preparazione materiali utili (cassetta primo soccorso, zaino d’emergenza)
  • Decalogo della sicurezza

                        

 

IL PROGETTO

Introduzione

L’esigenza di creare un Progetto in stretta collaborazione con la Scuola nasce dalla volontà di attuare  un percorso formativo per promuovere la maturazione di una cultura della Protezione Civile, intesa in senso lato, sia come cultura della previsione e della prevenzione, sia come cultura del rischio e dell’emergenza. 

Finalità

  • Portare la conoscenza del sistema di Protezione Civile nazionale all’interno del settore scolastico.
  • Produrre negli alunni e nei docenti una maggiore coscienza dei concetti di rischio, vulnerabilità, auto protezione, prevenzione e soccorso quali manifestazioni di cittadinanza attiva e consapevole.
  • Formare futuri cittadini ad una maggiore sensibilità alle problematiche della sicurezza ed in particolare alle attività svolte dalle strutture di soccorso e Protezione Civile.
  • Far acquisire ai bambini la necessità di seguire in modo preciso e pronto determinate indicazioni operative.

Obiettivi Educativo –Didattici

  1. Riconoscere i ruoli e le competenze nel sistema di Protezione civile.
  2. Favorire la comprensione dell’importanza delle attività preventive.
  3. Suscitare nel bambino la consapevolezza del pericolo: terremoto, incendio, alluvione… In casa, all’aperto, a scuola.
  4. Favorire la consapevolezza di comportamenti sicuri per sé e per gli altri.
  5. Agire con maggiore consapevolezza in situazioni critiche, sviluppando una maggiore capacità di controllo degli stati emotivi.
  6. Conseguire le abilità necessarie per superare le situazioni di emergenza.
  7. Far riflettere sull’importanza delle attività svolte a favore della prevenzione e protezione dei cittadini e dell’ambiente.

 

Spazi utilizzabili

Aula o salone -giardino esterno

Tempi

I tempi di realizzazione del progetto vanno dal mese di gennaio 2018 al mese di maggio 2018. Saranno presi contatti con gli Insegnanti e la Dirigente Scolastica per stabilire il programma delle attività e renderlo il più possibile adatto alle esigenze delle classi.

Strumenti

Presentazione in ppt- Fotografie –filmati – giochi  e materiali cartacei e multimediali del Gruppo 

Costi

L’adesione al progetto è completamente gratuita.

Al progetto partecipano

  1. I bambini delle classi 5° delle scuole Primarie e i ragazzi delle classi terze delle Scuole Secondarie di Primo Grado, con i loro insegnanti.
  2. I volontari del Gruppo Comunale Protezione Civile S. Marco di Casaletto Ceredano.

Ipotesi di lavoro per la Scuola Primaria

Primo incontro: presentazione ai bambini dei volontari di protezione civile: chi sono, cosa fanno, che strumenti usano. Sensibilizzazione e formazione dei bambini sui diversi rischi dell’ambiente ed i relativi comportamenti di autoprotezione da adottare. Conoscenza dei segnali di sicurezza. Giochi di gruppo e simulazioni.

Secondo incontro: in base alle necessità si potrà  progettare  un Piano di classe per le emergenze, eseguire un  mini lapbook o giocare con il gioco gigante della Protezione Civile sui rischi dell’ambiente

                      

        

 

 

 

 

 

 

 

 

Ipotesi di lavoro per la Scuola Secondaria di primo Grado

Sensibilizzazione e formazione dei ragazzi sui diversi rischi dell’ambiente ed i relativi comportamenti di autoprotezione da adottare.

Presentazione della struttura organizzativa della Protezione Civile e  valorizzazione  del Volontariato  come  espressione di cittadinanza attiva, solidale e responsabile.

Possibili simulazioni di emergenza

                                                            

Metodologia

Interazione continua con gli alunni attraverso la conversazione.

Lavori di gruppo o in coppie

Simulazioni(evacuazioni, come fare una chiamata di emergenza,…).

Racconti di esperienze sul campo.

Visione commentata di filmati inerenti l’ambiente, il volontariato, la Protezione Civile…

Gioco gigante per la Scuola primaria

Verifica e valutazione

  • partecipazione;
  • individuazione delle capacità di comprendere le varie fasi dell’esperienza vissuta attraverso le simulazioni e i giochi

Documentazione

  • Lavori svolti dai bambini/ragazzi sul percorso proposto
  • Materiale fotografico e filmato.

 

Conclusione

Questo progetto è finalizzato alla formazione negli insegnanti, nei ragazzi e tramite essi nelle famiglie,di una nuova e diversa acquisizione di nozioni indispensabili per la sicurezza personale e collettiva e dell’assunzione di comportamenti corretti e ispirati alla solidarietà.

Riteniamo necessario suggerire che dopo gli ultimi eventi naturali, talvolta catastrofici, che hanno visto coinvolte diverse realtà in tutto il Mondo, è importante che la scuola diventi il primo canale di informazione ed evoluzione di quello che è l’argomento di protezione civile.

 

“Si comporterà da uomo chi, trovandosi in mezzo ai pericoli non getterà allo sbaraglio le sue virtù, ma utilizzando l’intelletto e le conoscenze saprà giustamente affrontare le avversità”

 

                                                                                                                  Seneca. 

via Marconi 22 – 26010 Casaletto Ceredano (CR) Tel.0373262305 cell.3476858887 – 329260648 fax. 0373262112

            e-mail: sanmarco@fastpiù.it

 




Link vai su

Continuando ad utilizzare questo sito accetti l'uso dei cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi